venerdì 6 febbraio 2015

Giovinco a Toronto






Da un pò di tempo ho in mente questo ritornello:

Giovinco a Toronto
pensavo fosse tonto
e invece ora c'ha un coro 
e lo ricoprono d'oro

Ora per mia madre e mia nonna tendo a specificare che Giovinco è Sebastian Giovinco ex giocatore della Juventus e ora trasferitosi a giocare in Canada.

Questa cosa mi ha fatto riflettere tantissimo... mi è quasi esploso il cervello.

La domanda da cui sono partito è stata: guarda te quella pippa di Giovinco ha svoltato...
Poi c'ho pensato su e ho capito che non era una domanda, ma era proprio:

GUARDA UN PO' QUELLA PIPPA DI GIOVINCO HA SVOLTATO !!!!

In effetti Giovinco non è stato mai tanto amato dalla tifoseria juventina e pur essendo un buon giocatore e ad occhio un bravissimo ragazzo non è riuscito mai in Italia a fare quel salto di qualità che forse avrebbe meritato.
e quindi se n'è andato e non ritorna più...
e ha fatto bene...
e ora c'ha pure il logo con la "formica atomica" fatto dai suoi nuovi tifosi, che l'hanno accolto come il papa a Manila.

Da qui la mia riflessione ha toccato livelli apocalittici che per un attimo ho pensato di essere un misto fra Kierkegaard e Cecchi Paone:

Ho capito che Giovinco è come gli spaghetti. Cioè li fai in Italia e sei uno qualunque, anzi te li rimandano indietro. Li fai in America e sei uno chef semplicemente perché hai usato il pomodoro al posto del Ketchup (Cecchi Paone)
E ho capito che ci può essere un posto fuori dall'Italia forse fra le stelle in cui si può essere valorizzati di più. Ma forse poi a pensarci bene non c'è e moriremo tutti soffrendo. (Kierkegaard)

Detto questo: Adieu Sebastian!

Mi mancheranno le tue punizioni sopra la traversa.

Giovinco a Toronto
pensavo fosse tonto
e invece ora c'ha un coro 
e lo ricoprono d'oro



Leggi anche: http://www.storiediunprecario.it/2011/10/lincendio-al-parco.html









Loading...