mercoledì 11 febbraio 2015

Perché non comprare i polli del supermercato



Oggi voglio spiegarvi perché è meglio non comprare i polli del supermercato.

Il pollo del supermercato fa male...

O meglio, ci sono tanti allarmismi sull'alimentazione.

Vi ricordate la mucca pazza?

Ero bambino e con la mucca pazza si era creato un putiferio. Fra l'altro io ero pure nato a Londra e taaaaaaak me l'ero presa sicuro. Da quel momento niente più carne di mucca, attenzione alla cottura, no il latte è meglio di no... alla fine per fare tutta questa attenzione alla mia dieta invece della mucca è impazzita mamma.

Però ci sono cose che bisogna sapere.

Ormai la richiesta di pollo è arrivatata alle stelle.

In particolare la richiesta di petti di pollo.

Ecco regola numero 1:

Il pollo buono non ha il petto. O meglio ce l'ha, ma è atrofizzato come la pinna di nemo. La sezione di petto ed ala è molto scarna, infatti il pollo non vola. Il pettirosso ha il petto infatti vola, ma il pollo no.

Quindi, regola numero 2:

Il pollo è meglio prenderlo ruspante per tre motivi:

- Il primo è che non ha ormoni in corpo che gli fanno crescere il petto.

- il secondo è etico: meglio un pollo ruspante che di allevamento, per come viene trattato in vita.

- Il terzo sono gli antibiotici.

Nei supermercati trovate questi bei polli grossi, senza più le interiora, belli puliti, senza fegatini e quant'altro. Perché secondo voi?

Siccome i polli di allevamento, sono allevati "stretti - stretti" a milioni, tutti appiccicati come se fossero su un autobus a Roma, allora vengono riempiti di antibiotici.

Perché? Perché se se ne ammala uno, si ammalano tutti. Quindi gli danno tanti antibiotici. E gli antibiotici dove vanno? Nelle interiora...


Regola numero 3:

Diffidare del macellaio che non vi chiede: "Le volete le interiora signò???"

E anche che dica "signò" è importante, altrimenti forse è un avvocato travestito.

Regola numero 4:
Il colore del pollo. Ecco quando vedete quella carne bianca. E dite : "Wow che bella carne bianca!!"
Ecco quella fa schifo. Anche se fa schifo non si dice.

Fine.

E se dopo un bel pollo di supermercato, bianco, sviscerato, inodore pensate : "Ao' io sto da paura" ricordate che sicuramente sono gli antibiotici.

Leggi anche: LA SPESA AL SUPERMERCATO
http://www.storiediunprecario.it/2011/09/la-spesa-al-supermercato.html
Loading...