giovedì 18 agosto 2011

IL CORNO DEL BUFALO


... ho iniziato a viaggiare a dodici anni... sono stato in Namibia, Botswana, Zimbabwe, Madagascar, Canada, Nuova Zelanda, Polinesia, Sud Africa per un paio di volte e li sono diventato guida dei parchi sud africani... il bello di viaggiare è che scopri che c'è tutto un altro mondo che non parla d'istruzione, di lavoro, che è figlio della terra e non ha bisogno di fare piani per la salvaguardia ambientale, che nasce, vive e muore con grande naturalezza...

Oggi parliamo di un argomento allegro, la morte, e vi parlerò di due riti funebri che mi hanno colpito profondamente.

Una delle cose che mi sono rimaste più impresse fu in Indonesia L'ALBERO DELLA VITA del popolo dei Tana Toraja... quest'albero è il "padre" di tutti i bambini che sono morti prima di un anno... all'interno di piccole cavità vengono posti i feti che sciogliendosi diventano la linfa dell'albero... l'albero ha il potere di una rapida cicatrizzazione così che i corpicini diventano ormai parte dell'albero che li tiene per la vita e cresce grazie a loro...

Un'altra bellissima tradizione è invece dei miei fratelli boscimani nell'Africa Sub Sahariana. Dovete sapere che nella savana cresce un arbusto spinoso, dalle piccole foglie verdi chiamato Buffalo Thorn. Thorn vuol dire Spina e Buffalo beh vuol dire Bufalo. Questo arbusto ha la caratteristica di avere le spine con due forme diverse, una dritta che punta verso il cielo e una ricurva che come il corno di un bufalo, punta la terra. Ogni volta che muore qualcuno è usanza presso i boscimani, percorrere anche lunghe distanze e portare un ramoscello di questo arbusto presso il luogo della morte: qui agitando il "buffalo Thorn" viene imprigionata l'anima del defunto all'interno della pianta. Tornando a casa, chi è in possesso della pianta, si comporterà esattamente come se fosse in compagnia del defunto, cioè come se il defunto fosse vivo. Ad esempio se per tornare a casa deve prendere un treno, farà due biglietti: uno per lui e uno per l'anima dell'amico. Oppure durante i pasti ordinerà da mangiare per due... Una volta tornato a casa darà infine il ramo di Buffalo Thorn a un caprone. Se il caprone mangerà questo ramo garantirà l'accesso in cielo al defunto altrimenti tutto da capo bisognerà rifare il viaggio.

Ei voi, caproni :-), non è magnifico essere così ricordato?
Loading...